Il nostro blog

Il blog di Naturetica è un luogo di raccolta di consigli utili a favorire il raggiungimento di una condizione di benessere, fisico e mentale, attraverso la cura del corpo e degli ambienti che abitiamo.
Un canale di comunicazione che sia

anche spazio di incontro attraverso il quale stabilire rapporti più diretti sia con quanti si servono presso il nostro store, che con gli utenti che vogliono migliorare la propria quotidianità attraverso pratiche di attenzione da dedicare a se stessi.

05/03/2013

Come si usa l'olio essenziale di lavanda

sharing

La lavanda è sempre stata usata come un rimedio tradizionale dalle mille proprietà. La pianta, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae è un arbusto perenne che raggiunge il metro di altezza ed è originaria della zona del Mediterraneo. E’ presente in tantissime varietà tra cui la lavanda spigo (latifolia), il lavandino (lavandula intermedia) e la lavanda vera (angustifolia o officinalis). In questo post approfondiremo le caratteristiche dell’olio essenziale di lavanda vera.

L’olio essenziale di lavanda si estrae per distillazione in corrente di vapore e ne risulta un liquido dal colore molto chiaro, quasi trasparente con un profumo dolce di fiori ed erba ed un richiamo balsamico. E’ un olio che si può usare in tranquillità perché non è tossico, né irritante e non crea fenomeni di sensibilizzazione.

Utilizzata già nell’antichità come acqua cosmetica, come calmante e per profumare la biancheria, la lavanda è l’essenza più versatile dal punto di vista terapeutico.

Ecco in breve le caratteristiche curative dell’olio essenziale: la lavanda è analgesica, antidepressiva, antimicrobica, antireumatica, antisettica, diuretica, cicatrizzante, carminativa (regola il sistema digerente), deodorante, ipotensiva (regolarizza la pressione), insetticida, sedativa, tonica.

Gli usi di quest’essenza sono davvero tantissimi, così abbiamo raccolto quelli che ci sono sembrati più utili e alla portata di tutti, in modo che anche chi non ha dimestichezza con gli oli essenziali possa comunque godere dei benefici di questa meravigliosa pianta.

Cura dei piedi: versare alcune gocce di olio essenziale di lavanda in un pediluvio caldo ci aiuterà ad alleviare la stanchezza e a profumare la pelle.

Pelle acneica e grassa: miscelare un po’ di argilla verde (o mandorle tritate finissime) con poca acqua, 2 gocce di olio essenziale di lavanda, qualche goccia di succo di limone e un cucchiaino di miele. Applicare sul viso e lasciare in posa per 10 minuti. Rimuovere con acqua tiepida.

Sulle punture di insetto o sulle ustioni basta applicare una goccia pura sulla parte interessata.

Contro le emorroidi: fare un semicupio (bagno fino alla vita) con 4 gocce di cipresso e 3 gocce di lavanda sciolte in due cucchiai di miele.

Per i reumatismi e gli strappi muscolari è utile un massaggio con 50 ml di un olio base (mandorla, jojoba, germe di grano ecc.) e 20 gocce di olio essenziale di lavanda.

Contro i crampi e le coliche addominali: massaggiare l’addome con 1 o 2 gocce di olio essenziale di lavanda.

In caso di infiammazione delle orecchie: in 10 ml di olio di oliva versare 5-10 gocce di lavanda. Mescolare e applicare 1 o 2 gocce di questo preparato nella cavità dell'orecchio.

Per creare una polvere cicatrizzante miscelare 50 gr di argilla bianca e 5 gocce di lavanda.

Contro mal di testa, tensione nervosa, stress ed insonnia massaggiare con 2 gocce di lavanda le tempie, i polsi e la nuca. Inspirare l’aroma lentamente per alleviare dolore e tensione.

Se poi il profumo della lavanda ci piace in modo particolare non mancano certo bagnoschiuma, creme corpo, oli e deodoranti, anzi la lavanda è una delle essenze più utilizzate dalla cosmesi, specialmente quella bio, che sfrutta le fantastiche proprietà di questa pianta per regalarci bellezza e benessere. Così possiamo concederci un bagno doccia Weleda, o Lavera, un bagno con sali alla lavanda, o coccolarci con il meraviglioso olio.

Oltre alle mille virtù preziose per la nostra salute fisica, l’olio essenziale di lavanda è un valido alleato anche per il nostro benessere mentale. Infatti 4 o 5 gocce nella lampada per aromi calmano le emozioni troppo forti, alleviano il cattivo umore, rinforzano i nervi e hanno un buon effetto su isteria, depressione e palpitazioni. Si armonizza bene con molti oli essenziali, specialmente con agrumi e fiori.

Infine qualche consiglio per dormire bene aiutandoci con gli oli essenziali: mettere nella lampada per aromi 3 gocce di melissa, 3 gocce di lavanda, 2 gocce di geranio o neroli, da tenere in camera da letto per 10-15 minuti prima di coricarsi. Oppure ancora più semplice basta mettere 2 gocce di lavanda su un fazzoletto da tenere sul cuscino. Per i bimbi basta 1 goccia messa sull’orsacchiotto per assicurare anche ai più piccoli un benefico sonno ristoratore.

  • AGGIUNGI UN COMMENTO

Online store

online store